mercoledì 30 settembre 2015

Top Settembre 2015

Non esattamente questo mese (non ho avuto tempo di scrivere qualche riga al momento opportuno) ho visto l'anime Tokyo Magnitude 8.0.
Mirai è una ragazzina scorbutica, cocciuta e capricciosa che si sente in conflitto con tutto e tutti. Un giorno accompagna controvoglia il suo fratellino ad una mostra di robot ma proprio quel giorno, un terremoto di magnitude 8.0 sulla scala Richter scuote Tokyo causando la distruzione di strade ed edifici e provocando il panico più assoluto nella quotidianità della vita della gente.
Mirai e suo fratello vengono separati ma grazie ad una donna di nome Mari, si ritrovano e cominciano un devastante viaggio verso casa tra l'indifferenza della gente che cerca di proteggere se stessa, forti scosse di assestamento, e una città costruita con tanto impegno che minuto dopo minuto crolla a pezzi sotto i loro occhi per un capriccio della natura.

Ho acquistato il box di questo anime alcuni anni fa ma non sono mai riuscita a vederlo.
La serie è composta da 11 episodi che ho divorato in un solo pomeriggio senza alcuna pausa perchè la visione è talmente coinvolgente e mozzafiato da non riuscire ad aspettare per poter vedere l'evento successivo.
Questa particolare catastrofe, e le conseguenze mostrate, sono stato frutto di attenti studi, quindi il tutto è paurosamente realistico.
Tecnicamente è un anime davvero ben realizzato, a me è piaciuto molto.
La pecca però è nell'ultimo episodio.. già di per sé, la vicenda è altamente drammatica, ma l'ultimo episodio è stato attentamente studiato per strappare con violenza le lacrime dello spettatore (ebbene sì, ci ho pianto un sacco). L'episodio finale è una concentrazione di dramma che non credo di aver mai visto in vita mia quindi, anche se ben riesce nel suo scopo, l'ho trovato davvero esagerato e prepotente nel messaggio che voleva comunicare.
Se cercate qualcosa di sconvolgente e commovente, questa piccola serie è assolutamente perfetta!
*




Ho visto The Cat Returns, la ricompensa del gatto.
Haru è una studentessa delle superiori un po' imbranata che un giorno salva un gatto che sta per essere investito.
Incredibilmente il gatto la ringrazia e va via..
Poco dopo la vita di Haru viene sconvolta dall'arrivo del re dei gatti che le comunica che colui che ha salvato è il principe dei gatti e che per ringraziarla del gesto, ha deciso di farla diventare diventare sposa di suo figlio.
La protagonista è riluttante alla cosa e grazie ad alcune misteriose indicazioni, riesce a chiedere aiuto ai gatti Baron e Muta. Quando meno se lo aspetta, Haru viene rapita e portata nel Regno dei gatti dove inizia ad assumere sembianze di gatto e preparata a diventare la moglie del principe.

Questo film è dello studio Ghibli e si lega alla pellicola "I sospiri del mio cuore" per la presenza di Baron e Muta.... per quanto riguarda tutto il resto, non ha assolutamente nulla a che vedere con quel film. In effetti non mi è nemmeno chiaro perchè in alcune occasioni mi è capitato di leggere "seguito".
La vicenda sembra un racconto di fantasia assurdo un po' come quello che cercava di scrivere la protagonista de "I sospiri del mio cuore", anche se in questo frangente la trama non è nemmeno la stessa.. forse avrebbe avuto più senso realizzare un film con la trama del suo scritto.
La storia è un po' stupidotta, assurda e insensata.. un film delirante insomma..
Animazioni e disegni non sono male anche se escono dai canoni a cui lo studio Ghibli ci ha abituati.
Messaggi profondi o nascosti non ne ho trovati (anche questo lo rende davvero lontano dai film Ghibli).
In sostanza è una qualcosa di indefinibile ma posso certamente consigliarlo ai gattari.. xD
Chi ama i gatti non può non guardare con amore il corteo dei gatti, il regno dei gatti e una miriade di gatti con vestitini adorabili che camminano su due zampe!
*




Un po' in ritardo (perchè sempre il cinema del mio paese esclude gli anime) ho visto Quando c'era Marnie, l'ultima fatica dello studio Ghibli.
Anna è un'orfana di 12 anni che è stata adottata e vive a Sapporo.
Il suo carattere è molto introverso e insicuro; la sua situazione la porta ad odiare sé stessa e a soffrire di frequenti attacchi d'asma.
La sua apprensiva madre decide di mandarla a soggiornare per un po' da alcuni parenti che abitano in un piccolo villaggio di mare con la speranza che la ragazza possa rasserenarsi e respirare aria pulita.
Il continuo disagio di Anna viene cancellato dall'incontro con Marnie, una ragazza straniera che abita in un'affascinante villa.

Questo film non mi ha fatta impazzire.. mi aspettavo qualcosa di meglio.
Dopo le prime scene ho capito tutta la trama e non c'è stato nemmeno un dettaglio che abbia saputo stupirmi o commuovermi.
Alcune scene mi sono sembrate un po' forzate e non sono riuscite a trasmettermi nulla di particolare.. :s
La protagonista è il tipico personaggio che proprio non mi piace; è molto negativa e pessimista e per risvegliarsi da quello stato che non definirei nemmeno da "bradipo" (perchè non voglio offendere i bradipi), ha avuto bisogno di interventi più che straordinari, nonostante avesse vicino una mamma premurosa, dei parenti adorabili, e una serie di potenziali amiche che hanno fatto il possibile per spronarla.
Essendo un'opera Ghibli merita cmq di essere vista ma personalmente non mi ha entusiasmata.
*





Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

lunedì 28 settembre 2015

Inside Out

La scorsa settimana sono andata al cinema a vedere Inside Out.
Riley è una ragazzina undicenne che ha sempre vissuto in maniera felice e spensierata con i suoi affettuosi genitori.
A seguirla dalla nascita ci sono 5 emozioni basilari (personificate in Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura) che l'accompagnano, seguono ogni suo passo e si manifestano tramite un pannello di controllo nella sua testa in base alle situazioni che si presentano, cercando sempre di risolvere i problemi e riportare la serenità nel cuore di Raily.
Tutto cambia quando la famiglia si trasferisce dal Minnesota alla caotica San Francisco.
Nonostante innumerevoli disastri, Raily cerca di affrontare tutto col sorriso perchè Gioia fa di tutto per farle osservare i lati positivi di ogni cosa ma a causa di un inconveniente, Gioia e Tristezza vengono trascinate lontano dalla sala comandi e a gestire la nostra eroina saranno Rabbia, Disgusto e Paura che di certo non potranno combinare niente di buono.
Nel frattempo Gioia tenta in tutti i modi di tornare al posto che le compete e grazie a questo viaggio insieme a Tristezza, capirà che anche i sentimenti negativi, nelle giuste occasioni, sono importanti.

Questo film d'animazione (Disney-Pixar) è davvero molto grazioso, adatto ai piccoli e apprezzabile dai grandi.
Mentre ero al cinema ho sentito tanti bambini entusiasmarsi e commuoversi insieme ai personaggi che interpretano le emozioni per il bene di Raily; una bambina a cui ci si affeziona e per cui non è possibile non fare il tifo nella sua lotta contro se stessa per il raggiungimento di sentimenti più complessi e maturi.
Certamente lo consiglio per una riflessione, sia da parte dei grandi che da parte dei piccoli, sul proprio comportamento e sulle proprie reazioni.
Finalmente niente principesse o guerrieri ma un bellissimo viaggio interiore nel proprio io.



Al cinema hanno proposto anche il corto Pixar "LAVA".. davvero angosciante.. i miei personali Tristezza e Disgusto hanno fatto i dittatori sul mio pannello di controllo.
Il corto parla della solitudine di un vulcano in mezzo al mare con una martellante canzoncina che sembra interminabile.
Non mi è piaciuto nemmeno un pochetto!





Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

venerdì 25 settembre 2015

..banana (???)..

Qualche giorno fa, da Lidl, hanno portato altri prodotti creativi interessanti... ormai li propongono spesso perchè credo abbiano capito che le folli come me non se li perdono mai! ^^

Ho preso due set di cartoncini decorati,
 un set di timbri in silicone e degli adesivi,
 dei washi tape con dispenser e un blocchetto di fogli da origami.


Visto ce c'ero ho preso anche i nuovi Tic Tac dedicata ai Minions..
Sono al gusto banana e molti pezzi sono disegnati.
In verità non conosco i personaggi e nemmeno ci tengo particolarmente a vedere il loro film ma volevo cmq provare questo prodotto. Devo dire che non è affatto male se non disprezzate il gusto chimico/dolciastro alla banana.



Nel mentre, con qualche aiutino, ho terminato la mia collezione di lattine lemon-soda/oran-soda di One Piece... meglio tardi che mai! ;p

lunedì 21 settembre 2015

Rettili dal Mondo

Rettili dal Mondo è un'organizzazione che annualmente prepara un'esposizione di rettili e animali esotici di vario genere a Bari.
Da molti paesi d'Italia (e non solo) si riuniscono negozianti e allevatori che portano vari tipi di insoliti animali e piante oltre una gran varietà di prodotti per il loro mantenimento.
Quest'anno l'esposizione è stata organizzata nella Fiera del Levante (il 19 e il 20 settembre) e non mi sono fatta sfuggire questa occasione.

Non ci ero mai stata prima e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa perchè c'era molto da vedere; la maggior parte degli animali erano in grandi e confortevoli teche e sembravano tranquilli anche se non so quanto stress possano poi accumulare durante i lunghi viaggi che fanno.

Ovviamente mi sono innamorata di ogni creaturina che ho visto (forse un po' meno dei vermoni e dei ragni che spopolavano e che non ho fotografato perchè erano in vasche di plastica.. anche i serpenti lo erano e non ne ho fotografati..).
Ho desiderato infinitamente un ranocchio ma non essendo preparata alla cosa, ho lasciato perdere per quest'anno.. ^^

Ho acquistato invece della pappa per le tarte, una ciotola e qualche pallina di Cladophora (ne ho accennato QUI) ad ottimi prezzi.
Ho anche preso una piantina di Mimosa Pudica.. in passato ho provato a farla nascere da seme ma il tentativo è miseramente fallito (QUI).
Purtroppo è un po' spelacchiata e aveva pure qualche parassita nascosto ma se ci impegniamo entrambe penso che potrebbe diventare davvero bella.

venerdì 18 settembre 2015

Fiera del Levante 2015

Sabato sono andata alla consueta Fiera del Levante a Bari.

In giro per la fiera non ho trovato nulla di troppo innovativo o sorprendente ma c'era cmq tanta roba con prezzi esorbitanti!
Lo stesso identico anello che indossavo e che avevo pagato 1 euro da un negozietto indiano, in fiera costava 8 euro... ehm...

Molto curiosa è stata l'esposizione delle piante di peperoncino con indicato per ognuna, il grado di piccantezza del frutto.. era anche possibile consultare esperti che spiegavano come cucinare, conservare o sfruttare al meglio il peperoncino desiderato.
Le piante mi piacciono molto ma so che poi il frutto del peperoncino non l'avrei grenchè preso in considerazione visto che non sono la più grande fan al mondo del piccante.. ^^


Per la seconda volta è stata presente la sezione Creattiva.
Per me quello è stato l'obbiettivo principale e il più soddisfacente di tutta la fiera dato che finalmente aveva un bel padiglione tutto per sé ed era davvero ricchissima!
Non c'era ancora tanta gente perchè ci sono andata prestissimo!

Nelle foto ci sono le cose che più mi interessavano ma c'erano anche tantissime stoffe, filati, perline e accessori stupendi di ogni tipo.. e in effetti ho speso in un attimo tutto quello che avevo.. @_@
Altre cose non ho potuto fotografarle (anche al di fuori di Creattiva) perchè gli standisti non volevano.. soprattutto per timore che qualcuno imitasse i loro lavori, ma con tutta onestà non ho visto nulla che non mi fosse già passato davanti agli occhi mentre caxxeggiavo in rete.

Ho preso un taglia carta (io ne avevo uno piccolo e mal funzionante).
Delle sfere di legno con le faccine (.. e mi sono pentita di non averle prese anche in altre misure).
Un ciondolo in pietra che mi ricorda la colorazione della piccola Marceline (la nuova axolotl QUI).
Delle miniature che vorrei usare per le mie Barbie non appena avrò il tempo di tirarle nuovamente fuori dalla scarpiera (QUI).
Dei timbri belliccimi!!!
In verità non uso molto i timbri per creare, ma quando li vedo non riesco a non prenderli! *^*
Ovviamente delle fustelle per la mia Big Shot.. anche se ne avrei volute molte di più (ma i soldini non bastavano).
Gli embosser (cercavo da un po' quello con le nuvole).. il centrale è decorato con cristalli di ghiaccio.


L'unica cosa che ho acquaistato al di fuori del padiglione dedicato a Creattiva, sono stati questi particolari incensi: bisogna accendere il cordoncino che si intravede nelle boccettine per 15 secondi, spegnerlo e poi l'essenza nella boccetta si sprigiona piacevolmente.
Mi hanno assicurato che l'operazione può essere ripetuta anche un centinaio di volte quindi durano parecchio.
La mia scelta si è basata sull'olfatto ma poi ho letto di aver scelto maracuja/Venere/temperanza, fiori/Saturno/armonia, sandalo/Luna/prosperità.. cose a cui la standista non mi ha nemmeno accennato... l'ho scoperto a casa leggendo le indicazioni. ^^


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...