lunedì 4 dicembre 2017

Topolino in posta

Qualche giorno fa sono stata a Bari.
Ho ritirato un bel bottino di manga..
..la maggior parte è costituita da nuove uscite (che non so quando leggerò, ma certamente un giorno lo farò).
Ho anche preso i due volumi del manga "La bella e la bestia" tratto dal recente live action Disney e solo a sfogliarlo mi pare una schifezza ma... bò, a volte si acquistano cose per puro masochismo. Magari (????) nel leggerlo cambierò idea.

Ho anche preso un paio di libri.
"In questo angolo di mondo" di cui esiste l'anime e il manga che non ho ancora recuperato, e "Ranocchio salva Tokyo", un racconto dalla trama surreale che mi ha colpita soprattutto per le belle illustrazioni al suo interno.
Di primo impatto ho pensato fossero di un illustratore giapponese e invece sono state realizzate da un ragazzo italiano.



Ho comprato qualcosina creativa.
Delle graziose fustelle dedicate ai bebè e dei bottoncini.
Paradossalmente, bottoni così piccoli sono costosi ma sono riuscita a trovarli in un negozio cinese ad un ottimo prezzo.



Altro acquisto che ho fatto è la serie di francobolli celebrativi di Topolino!
Sono stati creati per i suoi 90 anni e sono veramente carini.
Li avevo adocchiati per regalarli alla mia corrispondente giapponese ma nell'ufficio postale del mio paese è praticamente impossibile avere francobolli da collezione così li ho acquistati online. Ho dovuto spendere 7 euro per la spedizione raccomandata obbligatoria (evidentemente le Poste non si fidano della loro stessa spedizione prioritaria).
Dato che ho comprato una serie per me e una per la mia amica, più qualche altro francobollo, ho un po' ammortizzato la spesa di spedizione ma ne è cmq valsa la pena perchè mi piacciono davvero molto.

giovedì 30 novembre 2017

Top Novembre 2017

Come avevo accennato un paio di mesi fa, a riguardo del manga "I bambini che inseguono le stelle. Viaggio verso Agartha", esiste un di prequel (che ho scoperto essere anche una compensazione della trama) che si intitola I bambini che inseguono le stelle. Il ragazzo di Agartha.
In questa storia è possibile scoprire il punto di vista degli abitanti di Agartha nei confronti di quello che gli abitanti della Terra in superficie sperano di ottenere da loro. In particolare si scava nel cuore di Shin, fratello di Shun (nomi meno simili per due fratelli era troppo complicato?).

I due volumi, di cui si compone, cercano di completare quello che si è già letto nel "Viaggio verso Agartha" ma lasciano un po' perplessi dato che discostano leggermente dalla trama di base (infatti sono stati realizzati da un'autrice differente); è un po' difficile comprendere quello che viene raccontato in questa parte della storia se non si conosce la precedente, soprattutto perchè ho trovato la narrazione abbastanza confusionaria.
Direi che lo consiglio solo a chi già conosce bene la storia del "Viaggio verso Agartha" per poter avere un ulteriore punto di vista su quello che la morte ci lascia e ci porta via.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*



Ho visto il film d'animazione giapponese Oltre le nuvole, il luogo promessoci.
In un presente alternativo dove il Giappone è diviso in due parti di cui il nord è dominato dall'Unione (presumo Sovietica) e il sud è appoggiato dagli Stati Uniti; tre studenti sognano e si promettono di riuscire terminare di costruire un velivolo che li porti a raggiungere una misteriosa e altissima torre che si trova nel territorio dell'Unione.

Come altre opere del regista Shinkai, questo film è ricco di poesia e di malinconia data dalla solitudine e dal tempo che trascorre lasciandoci ricordi e spesso rammarichi.
Nonostante sia un film che ho trovato davvero melanconico, lo consiglio soprattutto per poter ammirare la spettacolarità dei paesaggi e i meravigliosi giochi di luce che affascinano e abbagliano durante tutta la pellicola.
*








Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''


lunedì 27 novembre 2017

imprepararsi all'addio

La scorsa settimana Totoro è andato via.
Per chi non lo sapesse, gli avevano diagnosticato un tumore più vari altri problemi (QUI) e dopo 2 mesi di terapia, alla fine se n'è andato.
Sapevo che sarebbe successo da un momento all'altro; il veterinario ha cercato di prepararmi al meglio e di assicurarsi che Totoro vivesse degnamente quello che gli rimaneva.
Fortunatamente ha passato gli ultimi giorni facendo le sue semplici cose da gatto senza sofferenze, soltanto con una comprensibile stanchezza e debolezza.

Sentirò la sua mancanza per tutta la vita.




venerdì 17 novembre 2017

Invasione di biglietti 07

Mentre sono indaffarata con alcuni lavoretti natalizi (spero di riuscire a fare tutto per tempo), pubblico qualche altro biglietto fatto più o meno di recente.

Per laurea...

A tema musicale...

Per compleanni vari...




lunedì 6 novembre 2017

Complimento ignorante o insulto intelligente

Qualche giorno fa ero a lavoro (per chi non sapesse/ricordasse, il mio vago "lavoro" è dare una mano a mio fratello che si occupa di un centro revisioni) e stavo cercando di pulire macchie oleose non meglio identificate sul pavimento. Mi si avvicina una signora che stava osservando i nostri acquari.
Parliamo un pochetto di pesciolini, salamandre e varie..... ad un certo punto esordisce con
- "tu leggi molto?"
- "in verità non molto, non ho tempo per farlo"
- "ma parli bene, si percepisce che leggi"
- "credo di parlare in maniera normale, niente di più"
- "tu usi termini che in questo contesto la gente non usa"
- "quale contesto?"
- "intendo in una officina"
- @_@ <---mia faccia allibita
- "guarda che è un complimento!"
- "va bene"
- "chi fa certi lavori non è molto istruito e invece tu parli così bene.."
- "ok"
- "ripeto è un complimento"
- "certo, non ne dubito"

Invece il dubbio c'era!
Come al solito non ho voluto approfondire il dibattito perchè ero a lavoro e avevo di meglio da fare. Inoltre tendo a non accanirmi verso coloro che mi danno l'impressione di non comprendere un discorso diverso dal proprio, ma giustamente mi sono posta varie domande:
1) Non mi ritengo una gran oratrice o una persona dal linguaggio forbito, anzi, ad essere onesta sono abbastanza grezza... che razza di persone ha conosciuto questa donna per farmi tutti questi "complimenti"?
2) Lo stare in una officina (e magari essere vista mentre mi danno la vita a sgrassare il pavimento) mi fa apparire una persona ignorante? O magari è la mia faccia che appare scema?
3) Mio fratello che è un responsabile tecnico e fa un mare di corsi per stare in una officina è il re degli analfabeti?
4) Secondo la classifica di questa tizia, io sarei un gradino sopra o sotto un operaio di fabbrica o un operatore ecologico? (leggetela in modo ironico ovviamente)

Insomma, questa persona mi ha giudicata da quello che faccio e mi ha classificata come persona istruita solo quando mi ha rivolto la parola perchè dialogavo in italiano corretto.
Ohibò, non si finisce mai di rimanere basiti!

martedì 31 ottobre 2017

Top Ottobre 2017

Questo mese ho solo letto il manga in 7 volumi Desiderio.
Mio è una liceale che lavora non appena le si presenza una occasione perchè non ha il padre, deve provvedere alle cure per sua madre ricoverata in ospedale e deve mantenere in qualche modo anche suo fratello.
Una sera incontra un ragazzo che si offre di comprarla dandole dei soldi per poi scoprire che il ragazzo in questione è Oji, suo coetaneo ed erede della ricchissima famiglia Jinnai per cui ha appena iniziato a lavorare come cameriera.
Lavorare per i Jinnai si rivelerà davvero difficile dato che il rampollo della famiglia sembra cercare di molestarla sessualmente ad ogni occasione ma pian piano Mio scoprirà che ci sono legami segreti tra la sua famiglia e quella di Oji.

Questo shoujo manga punta a mostrare un certo erotismo ma quello che riesco a vedere è solo una protagonista remissiva che si lascia fare di tutto da chiunque, si lascia sballottare a destra e sinistra come un pacco e si rivela molto fasulla nei suoi sentimenti e propositi.. decisamente pessima.
La storia sembra partire decentemente ma poi diventa scioccamente drammatica con sviluppi talmente stupidi da restarci male.
Il mio piccolo elogio va ai disegni graziosi e puliti.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

giovedì 26 ottobre 2017

animaletti

La settimana scorsa sono stata a Bari e ho ritirato il mio sostanzioso bottino di manga..

Non ho fatto altri giri particolari perchè volevo tornare presto a casa da Totoro che, nonostante il suo brutto male, ce la sta mettendo tutta per andare avanti ancora un pochetto.. :(



Altri acquisti fatti altrove, sono stati delle fustelle a forma di animaletti estremamente carine e il libro di Peter Pan. Non sono mai stata attratta da questa opera letteraria ma mi è piaciuta tanto l'edizione (Gribaudo) con la copertina che si illumina al buio e delle belle illustrazioni all'interno (e anche piuttosto economica rispetto alla sua qualità)..



Ultimamente sono stata all'IKEA e vi ho già trovato alcune cose natalizie.
Ho acquistato della carta da regalo irresistibile (ne ho a tonnellate in casa ma non riesco a fare a meno di comprarne altra.. è una pessima dipendenza dato che a volte la trovo così bella da non volerla usare per lo scopo per cui è stata creata) e dei sacchetti di carta.
Ho anche trovato un bellissimo copripiumino!
 ...colorato, con gli animaletti... MIO per forza!!!



giovedì 19 ottobre 2017

Invasione di biglietti 06

Continuo in qualche modo a fare i miei lavoretti anche se il tempo mi sfugge sempre più di mano....


E' trascorso un po' di tempo dall'ultima volta che ho pubblicato dei biglietti (sono raccolti nell'etichetta My handmade) e ne ho accumulati un bel po', ma per questa volta ne pubblico solo alcuni dedicati alle ragazze.
Shopping parigino
Primavera giapponese
Vintage
Appassionata nuotatrice
Pollice verde con spine
Letture parigine
Amico gatto


Ho creato un chiudi-pacco di carta.. è il primo che ho realizzato piegando il cartoncino in modo che diventasse in qualche modo 3D (solitamente li faccio in gomma crepla).



Dato che siamo ad Ottobre, vi mostro anche dei biglietti per Halloween che mi sono stati richiesti.

mercoledì 11 ottobre 2017

Fiera del Levante 2017

Lo scorso mese ho fatto un salto alla Fiera del Levante.
Visti i vari problemi di Totoro, ci sono stata pochissimo perchè ero molto stanca e non dell'umore giusto: dopo nemmeno un'ora sono andata via quindi ho guardato molto velocemente solo la Galleria delle Nazioni...

...e il padiglione della creatività.


Non ho trovato nulla di nuovo ed eclatante ma tutto sommato, per il poco che ho potuto vedere, mi è sembrata un'edizione carina.
Dalla Galleria delle Nazioni ho acquistato una collana con una pietra che credo sia agata (il negoziante straniero mi diceva solo "pietra, pietra").
Mi è piaciuta perchè la sua parte centrale è semitrasparente.

Come bottini creativi ho preso solo un po' di pannolenci decorato.






Qualche giorno fa ho provato i ramen da tazza che mi aveva regalato la mia corrispondente giapponese (QUI).
La porzione è davvero per una tazza perchè immagino sia dedicata ai bambini.
La cosa adorabile di questi ramen è la presenza di qualcosa simile ai naruto che hanno la forma di animaletti. Io ci ho trovato delle faccine di cagnolini.
Ho integrato la mini porzione con aggiunta di altri noodles perchè, per riempire decentemente la mia ciotola, avrei dovuto usare almeno 3 confezioni da tazza! ^^





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...