lunedì 8 maggio 2017

Guida galattica per gli autostoppisti

Talvolta accade qualcosa di inaspettato.. come, per esempio, Nyu che termina di leggere un libro.
Il prescelto è stato "Guida galattica per gli autostoppisti".

Arthur Dent si ritrova con delle ruspe in giardino che stanno per demolire la sua vecchia casa in modo da fare spazio alla costruzione di una nuova superstrada. Una vera piccolezza se si considera che di lì a poco la vecchia Terra verrà distrutta da un popolo alieno per lo stesso e identico motivo.
A salvare Arthur dal tremendo destino riservato ai terrestri e al loro pianeta, è il suo amico Ford Prefect che si rivelerà essere un alieno intento ad arricchire di nuovi dati la "Guida galattica per gli autostoppisti": una storta di manuale per turisti della Galassia.
Arthur si ritroverà catapultato in un incredibile viaggio nello spazio fra popoli e pianeti improbabili.

Questo libro non è esattamente il mio genere perchè non amo troppo la fantascienza e ancor meno la demenzialità esagerata per cui è noto e apprezzato. Dato che me lo hanno prestato mi sono cimentata nella lettura ma non è riuscito a strapparmi le risatine che avrebbe dovuto (il massimo è stato un sopracciglio alzato) perchè io sono davvero inadatta a questo genere di comicità.. ^^
A parte le mie inadempienze, la storia è interessante e certamente incuriosisce. Non posso dire che non mi sia piaciuto!
Tutte le folli non spiegazioni a determinati eventi sono tanto geniali quanto assurde.
Di questo testo ho certamente apprezzato il sottolineare in modo ironico la controversia e l'inutilità di tante convenzioni umane paragonate all'immensità di ciò che realmente ci circonda (non si tratta solo dell'universo ma anche di quello che ci circonda da vicino) e che per nostra ignoranza non comprendiamo/accettiamo... e che probabilmente non conosceremo mai.


Un breve assaggio tratto da questo libro:
"Una delle cose che Ford Prefect aveva sempre trovato difficile comprendere a proposito degli umani era che avevano il vizio di affermare e ripetere cose assolutamente ovvie, come risultava evidente da frasi quali "Che bella giornata!" o "Come sei alto!" oppure "Oddio, mi sembra che tu sia caduto in un pozzo profondo nove metri: ti sei fatto male?". In un primo tempo Ford si era fatto una sua teoria per spiegare questo strano comportamento. Aveva pensato che le bocche degli esseri umani dovessero continuamente esercitarsi a parlare per evitare di rimanere inceppate. Dopo aver osservato e riflettuto alcuni mesi, Ford aveva abbandonato questa teoria per un'altra. Aveva pensato che se gli esseri umani non si esercitavano in continuazione ad aprire e chiudere la bocca, correvano il rischio di cominciare a far lavorare il cervello."



domenica 30 aprile 2017

Top Aprile 2017

Dopo tantissimo tempo, sono riuscita a vedere un drama.. avevo scordato cosa fossero nel mentre!!!! @_@
Il prescelto è stato  il coreano Coffee House.
La trasandata Kang Seung-Yeon, in attesa di trovare impiego, lavora nel trascurato café shop di famiglia.
Mentre la ragazza è ai ferri corti col suo ex ragazzo, nel negozio entra il famoso e affascinante scrittore Lee Jin-Soo alla ricerca di un riparo dalla pioggia che lo ha colto di sorpresa mentre fuggiva, per l'ennesima volta, da una sessione d'autografi lasciando la presidentessa della sua casa editrice nei guai.
Dopo aver assistito ad una vergognosa e imbarazzante lite fra Seung-Yeon e il suo ex, lo scrittore Lee si troverà improvvisamente costretto ad assumere la ragazza come segretaria per saldare un debito verso un amico in comune desideroso che Seung-Yeon possa essere finalmente introdotta nel mondo del lavoro.
La protagonista, inconsapevole dell'accordo è al settimo cielo ma presto scoprirà di dover pagare caro il suo momento di gioia perchè lo scrittore Lee, dietro la sua cortesia e il suo sorriso ammaliante, nasconde una personalità estremamente puntigliosa e difficile da accontentare.
Mentre Seung-Yeon subirà diverse umiliazioni per puro divertimento dello scrittore, scoprirà che fra Lee Jin-Soo e la presidentessa della casa editrice c'è un rapporto un po' particolare.

Questo drama è grazioso e abbastanza simpatico. Come ogni drama che si rispetti, nasconde le sue tragedie amorose che fanno capolino negli ultimi episodi. Nella prima parte invece è abbastanza spensierato.
La cosa che un po' mi ha spiazzata è stato il vedere la protagonista non esattamente al centro delle vicende ma quasi come una parentesi nella vita dello scrittore Lee.. mentre invece lei sarà segnata per la vita da questo incontro tanto folle quanto importante.
Mi ha fatto sorridere una sua frase nel corso delle angherie subite come segretaria dello scrittore: "Come può un pazzo bastardo far sorgere il sole con un semplice sorriso?"
*



Ho letto il manga in un volume unico Oasis Project.
Naoyuki è un ragazzo molto affascinante che non ha bisogno di fare assolutamente nulla per attirare l'attenzione delle ragazze su di sé.
Un giorno però, le deliranti fanciulle innamorate di lui, lo mettono in grossi guai tanto che la scuola è costretta ad espellerlo.
I suoi genitori, dato che ormai in città non si parlava d'altro che del loro figlio degenere, decidono di mandarlo a vivere nella pensione per uomini gestita da suo zio e di fargli frequentare un istituto maschile.
Lo zio in questione però è gay e questo sembra far torcere il naso a Naoyuki che ben presto scoprirà di avere uno zio fantastico e che l'amore potrebbe nascondersi proprio nell'appartamento sopra il suo senza tener conto del sesso di chi lo prova e di chi lo riceve.

Questo Boy's love è gradevole ma non è nulla di speciale.
Non mi ha particolarmente entusiasmata.. semplicemente carino da leggere.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

mercoledì 26 aprile 2017

pied poule

Qualche giorno fa sono stata in fumetteria.
Ecco il mio bottino (anche se manca qualcosina che ritirerò la prossima volta.. ^^)
Ho preso Lamù Color Special attratta dal "color" ma alla fine non è tantissimo "color" come speravo.
Ci sono pochissime pagine a colori, altre bianco e nero, altre bianco, nero e arancio.
Sarà cmq carino fare un nostalgico tuffo in questo manga.
In verità ho la tutta la vecchia serie ma ripescarla e rileggerla mentre non ho tempo per le nuove letture, mi sembra una missione impossibile.
Fra gli acquisti fumettosi c'è anche l'artwork 2 di Black Butler.
Non ho amato troppo la fantasia pied poule in copertina che mi è sembrata far sparire i dettagli dorati ma... bò.. potrei essere io a non avere il minimo buon gusto! ^^
Ho preferito la copertina del primo volume.
L'interno ovviamente è superbo e consigliatissimo ai fan (e sbavatrici) della serie!





Ho accumulato un po' di acquisti creativi dell'ultimo periodo.
Sto già usando molte cose per biglietti e lavoretti vari.. prima o poi posterò anche quelli.

giovedì 13 aprile 2017

...tra le spine...

In questi giorni ho preso delle commissioni per i miei lavoretti.. sarò di nuovo sommersa di cose da fare senza accorgermene!

Nel mentre ho realizzato due "fiocchi" nascita entrambi molto apprezzati.
Il primo ha delle nuvolette e una mongolfiera collegati da fili sintetici trasparenti.
Non riuscendo a lasciare quella mongolfiera vuota, ci ho messo dentro un microscopico coniglietto!

L'altro invece ha una famigliola di gufetti su un ramo.



Lo scorso anno ho creato dei vasetti con palline da tennis su richiesta (avevo completamente dimenticato di postarli).. ci ho anche dovuto travasare delle piccole piante grasse spinose e arroganti.. non mi piacciono le piante grasse e le loro spine! @_@
Erano un pensierino per gli invitati di una festa di compleanno.



..e a proposito di spine.. mi hanno commissionato dei soffici cactus di pezza.
Decisamente meno deleteri per le mie mani.. :p



Siccome ormai faccio sempre cose per altri, mi sono impuntata nel realizzare un piccola cosa per me.. o per meglio dire, per i miei coniglietti.
Ho creato delle targhe da appendere alle loro gabbie.
Dato che sono nel posto dove lavoro e li vedono tutti, è giusto che la gente conosca i loro nomi.
Quando i coniglietti sono a spasso o li porto da qualche parte (le persone si preoccupano quando non li vedono e vengono allarmati a riferirmelo mentre magari i conigli sono con me per essere spazzolati), giro la loro targa e.....
I miei coniglietti hanno molto successo con i clienti!


venerdì 31 marzo 2017

Top Marzo 2017

Ho letto il manga in due volumi Body & Soul.
Miku è una venticinquenne che, quasi per abitudine, non riesce a separarsi dal suo ragazzo capriccioso e viziato.
Una sera, dopo aver bevuto fino a stare male, Miku viene soccorsa da un umo che in seguito scoprirà essere il chiropratico della clinica a cui si rivolgerà per un malore fisico.
L'uomo cercherà di insegnare a Miku come prendersi cura del suo corpo e della sua anima dato che Miku pare proprio essere una ragazza che cade continuamente negli stessi errori.

Questo manga è stato abbastanza gradevole anche se nella trama portante non mi ha raccontato nulla di nuovo.. d'altro canto, ho trovato un po' irritante la sua parte innovativa, ovvero continue spiegazioni su come curare il corpo, sul sudare, sul ciclo mestruale, sul fare i bagni.. insomma, o leggo un manga o leggo un documentario. >_>
Nonostante le informazioni possano apparire interessanti, non è il manga di intrattenimento che speravo quindi non mi ha resa molto felice.
Non so se consigliarlo perchè è un tipo di lettura un po' strana.. un manga d'informazione se così posso definirlo.
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*



Ho visto il film d'animazione dello studio Ghibli I miei vicini Yamada.
Quello che troviamo in questo anime, non è una vera e propria storia da narrare, ma tante piccole vicende quotidiane che è possibile ritrovare in molte famiglie (non solo giapponesi): una nonna che sa il fatto suo, una mamma casalinga un po' pigra, un papà che da il meglio di sé e che vuol dimostrare di essere il capofamiglia, un figlio adolescente non molto brillante a scuola con la sua sorellina sveglia e responsabile.
Nonostante la famiglia sia composta da persone così diverse fra loro e ne capitino di tutti i colori, nella loro casa regna equilibrio e armonia perchè tutti i membri della famiglia hanno imparato a conoscersi e ad accettare ogni "stranezza".. in fondo nessuno è esattamente e perfettamente come l'altro vorrebbe.
I disegni sono molto semplici e mancano veri e propri i fondali. Durante la visione vengono citate delle poesie che sembrano essere state scritte per quell'esatta situazione, inoltre molto spesso sarà mostrato come delle comuni frasi allegoriche possano essere fantasiosamente tramutate in realtà.
Personalmente ho trovato questo film molto grazioso e simpatico. Non è un film-capolavoro (dato che non può essere nemmeno definito film) ma sarà sicuramente capace di regalare qualche sorriso!
*







Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

martedì 28 marzo 2017

WOWBOX

Qualche tempo fa sono stata contattata per provare una WOWBOX e farla conoscere ad altri.

WOWBOX è una scatola ad abbonamento mensile contenente snack giapponesi ordinabile sul sito wowbox.jp
L'abbonamento può essere effettuato per la spedizione del mese che scegliete, oppure per una durata di 3, 6 o 12 mesi (con relativo prezzo convenienza per gli abbonamenti di lunga durata).
Le scatole possono avere 4 temi differenti (Fun & Tasty, Kawaii & Beauty, New & Limited, Dagashi) quindi è possibile scegliere il tema che si preferisce e, consultando il sito, si può verificare cosa si potrebbe ricevere di mese in mese.
Sul sito è possibile anche conoscere gli ingredienti dei vari snack.. una cosa molto utile visto che spesse volte, quando si ha a che fare con stranezze giapponesi, non è facile capire cosa si sta sgranocchiando!
I prezzi delle scatole possono variare in base al tema scelto o in base alla misura desiderata (per alcuni temi è possibile richiedere scatole più grandi con più prodotti).
Il prezzo è comprensivo di spesa di spedizione tracciata proveniente dal Giappone e spesso sono disponibili promozioni e sconti.

Dopo avervi parlato a grandi linee di questa possibilità d'acquisto, vi mosto la WOWBOX che ho ricevuto con tema dagashi (tema riferito a piccoli dolciumi dedicati ai bambini).


All'interno vi ho trovato:
Sugata Fry; un cracker molto croccante al gusto di calamaro.. detto così suona strano ma era molto buono.
Porickey; bastoncini di mais con un leggero sentore di burro. Molto buoni e con un sapore neutro e gradevole.
Umai bo; un bastoncino con sapore e consistenza delle patatine Puff.
Yakiniku san taro; un pezzo di carne essiccata che vorrebbe emulare quella alla griglia. Questo non mi è piaciuto molto, era gommoso dolce e piccante.. indefinibile.. ^^

Double ice lollipop; un lecca-lecca al gusto di cioccolato e vaniglia.
Kajiriccho; un bastoncino di caramella gommosa al gusto cola.
Maken gummy; una manina di caramella gommosa (quasi gelatinosa) che a sorpresa può avere il simbolo di sasso, carta o forbice.
Black thunder; ottima mini barretta al cioccolato con dentro riso soffiato.
Chocolate pie; uno snack vagamente simile ai "millefoglie" confezionati che si trovano da noi, ma i nostri sono più buoni.. :p

Puku puku tai ichigo; questo pescetto è un wafer ripieno di una specie di cioccolato soffiato alla fragola (ne avevo ricevuto uno anche da parte della mia corrispondente giapponese QUI).
Orange marble gum; gomme da masticare con un deciso gusto di arancia.
Mochi taro: dall'adorabile confezione, sono piccolissimi crackers di riso.

Umai wa; sono patatine puff a forma di anello (come quelle che si trovano da noi) ma con un sapore più forte.. sostanzialmente sono come l'Umai bo in formato differente.


Per chi già mi conosce, sa che ho una corrispondente giapponese che mi spedisce molti dolciumi, ma trovo questa iniziativa delle WOWBOX molto interessante dato che non si può sempre avere qualcuno a disposizione che ti invia dolci quando ne hai voglia.
Per esempio, la scatola dagashi è la più piccola ed economica, costa circa 14 euro e contiene da 9 ai 12 pezzi.. considerando che la spedizione dal Giappone è compresa, penso sia piuttosto conveniente per poter provare sapori nuovi o fare qualche regalino.. inoltre è sempre possibile vedere sul sito cosa può contenere e quindi si è liberi di decidere se ne vale la pena o meno.
Io probabilmente ne prenderò qualcuna in futuro. :p
L'unica nota che posso fare è quella di essere consapevoli che la spedizione richiede tempo; a volte più di un mese (sempre perchè i pacchi esteri arrivano in Italia in pochi giorni e poi vengono bloccati senza ragione per settimane). La mia scatola era quella del mese di febbraio; spedita a inizio febbraio e arrivata a fine marzo.. ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...