martedì 25 luglio 2017

Liebster Award 2017

Anche quest'anno il premio Lebster Award ha fatto capolino fra i blogger e troppo gentilmente Caroline me lo ha assegnato (molto immeritatamente vista la mia incostanza e superficialità).

Siccome sono un trasgressore seriale, non lo assegnerò a mia volta a persone specifiche (anche perchè molti blogger lo hanno già ricevuto) ma risponderò alle 11 domande che mi sono state poste e ne lascerò altre 11 a cui può rispondere chi vuole (anche semplicemente nei commenti, ne sarei contenta/curiosa).


Passiamo subito alle mie risposte..

1) qual'è stato l'ultimo libro che avete letto? (anche per ragioni di studio, non necessariamente per svago).
- Ho da poco finito di leggere La storia di Diva e Pulce. Un libro molto grazioso per ogni età (ne ho parlato QUI).

2) mi dite il vostro gioco da tavola preferito?^^
- Lo Scarabeo.. semplice, riflessivo e poco litigioso (più o meno).

3) vi regalano un biglietto con destinazione una città europea, e la città la dovete scegliere voi. Dove andreste?
-In qualche posto in Olanda.. non so dove di preciso ma sarei curiosa di farci una capatina.

4) avete mai avuto una baby sitter da piccoli/e oppure vi guardavano i vostri nonni o parenti (ovviamente nel caso i vostri genitori lavorassero entrambi a tempo pieno).
- Non ho mai avuto una baby sitter, mia madre è stata sempre con me anche perchè avevo una nonna poco propensa ad accudirmi e quasi nessun parente in zona da cui stare.

5) cosa vi attrae di piu' in un uomo o in una donna?
- Dipende dal tipo di attrazione di cui parli.. @_@
Sicuramente sono una persona che pesa molto le parole e i concetti espressi anche in brevi dialoghi.
Nell'aspetto.. bè, me la ridacchiavo leggendo la risposta di Millefoglie perchè anche io guardo le mani e non tollero granchè le unghia lunghe per gli uomini.. hahahaha!

6) ultimo concerto a cui siete andati? non necessariamente di musica pop , eh!^^
- Bò.. nessuno.. saranno millenni che non vado ad un concerto qualunque! ^^

7) quando leggete un manga (o libro) che ha la sovra copertina, la togliete o no?
- La lascio finchè non sono esausta del suo sgusciare via.. eppure lo so che mi infastidisce ma evidentemente sono masochista!

8) che segnalibro state usando in questo periodo? ha qualche illustrazione particolare, ve lo siete comprato o ve lo hanno regalato?
- Io uso qualunque cosa come segnalibro.. segnalibri, etichette di vestiti, cartoline, carte di caramelle.. ^^
Per il libro che ho appena cominciato a leggere sto usando questa sagoma di Astro Boy ma non ho idea della sua provenienza.. ^^

9) un regalo inaspettato che avete ricevuto ultimamente.
- Mamma mi ha anticipato il regalo di compleanno e mi ha preso la figherrima aspirapolvere senza fili che volevo da secoli.. inaspettatamente me la sono trovata in casa, l'ho abbracciata (l'aspirapolvere) e ci siamo subito innamorate (sempre io e l'aspirapolvere).

10) preferite che vi dicano una bugia (ma assolutamente a fin di bene) o la verità spiccia e cruda?
- La verità.. anche se mi potrei offendere o incazzare, preferisco sempre la verità.. la mia reazione successiva è un problema mio ma almeno so che chi mi parla ha fatto la cosa giusta.

11) qual'è la canzone che state più ascoltando in questo periodo?
- Ne vogliamo parlare???
Praticamente sotto casa mia, ogni giovedì, fanno un maledettissimo karaoke dimmmerda all'aperto e i suoni (stecche) rimbombano in ogni stanza manco li avessi a cantare sul tavolo da pranzo. La canzone che fa furore quest'anno, e che un vecchietto canta ogni sacrosantissimo giovedì, è "Piccolo fiore dove vai". Per la cronaca, il suo pezzo forte dell'anno scorso era "Simpatia" e quello dell'anno precedente "Romagna mia" che cantata con l'accento barese ha il suo perchè.. -_-
Ecco cosa ascolto.. che bella fortuna!



Ed ora le mie domande:

1) Qual'è la cosa che avete acquistato con entusiasmo nell'impeto del momento e di cui poi vi siete amaramente pentiti?
2) Il vostro frutto preferito?
3) Siete mai riusciti a scappare da qualche situazione poco carina? Che piano di evasione avete usato?
4) Chiacchierate con gli animali (valgono anche le imprecazioni)?
5) Il vostro giocattolo preferito da bambini?
6) Siete mai stati costretti a stare in un posto con una persona (anche estranea) estremamente imbarazzante? Cosa faceva?
7) "Questo prodotto non lo fanno più come una volta..." a cosa potreste riferirvi?
8) Il colore che non indossate mai?
9) Tipo di pasta preferita?
10) Avete un oggetto che conservate gelosamente perchè custodisce un segreto? (ovviamente non voglio sapere di che segreto si tratta ma solo che oggetto è)
11) Il film del quale vi chiedete "perchè esisti?".




giovedì 20 luglio 2017

gatti e gufi

Recentemente ho recuperato la visione della prima e seconda serie di Twin Peaks (devo ancora terminarla e poi recuperare la terza) e devo ammettere che mi ha sbalordita!
Mi piace un sacco e non me lo aspettavo affatto!
Inevitabilmente mi sono innamorata dell'agente speciale Dale Cooper e così, non appena ho trovato una maglietta che lo ritraeva, l'ho comprata!

La maglia in questione è un modello da uomo e ha uno scollo davvero soffocante per i miei gusti così ho deciso di apportarle qualche modifica.
Ho tagliato via la parte del collo e l'ho rifinita col punto festone con il filo bianco, ho fatto lo stesso con le maniche per richiamare un po' il motivo.
In basso ho ricamato un piccolo gufo.

Ponyo ha mostrato interesse per l'agente Cooper (micia intenditrice)...
...ma ancora di più per i gufetto che ha ripetutamente tentato di acchiappare!

Il ricamo del gufo non è stato casuale dato che sul retro ho ricamato una nota frase della serie.
La scritta è volutamente un po' sinistra ma solo perchè, non  avendo schemi, è stata più facile da ricamare. :p
Ponyo ha apprezzato anche quella e ci si è seduta sopra!
Quando sono riuscita a far spostare Ponyo c'era ormai una marea di peli sulla maglia.
Ora mi toccherà "depilare" la maglietta.
Con i gatti è sempre difficile avere roba nera.. avere roba in generale.. ^^

lunedì 17 luglio 2017

mosche senza speranza

Ci sono giorni in cui fastidiose mosche riescono ad entrare in casa e, mentre per qualcuno diventa un dramma, per altri diventa motivo di gioia.

Quando le mosche entrano in casa mia, da un lato posso sentire le imprecazioni di mia madre, dall'altro i saltelli felici di Ponyo (questo mese ha compiuto ben 2 anni) che cerca di prenderle... e devo dire che non se n'è mai fatta scappare una!
Alcune mosche si nascondono bene, ma Ponyo sa come farsi aiutare.
In questo caso la mosca era passata sotto una porta.
video
Quando poi Ponyo si stanca, candidamente ingurgita la mosca di turno e finiscono i giochi.. >_>


Totoro non ama prendere cose piccole o schifose come le mosche.. è più propenso a prendere uccellini; fortunatamente è capitato solo un paio di volte che ne prendesse uno al volo sul balcone e fortunatamente, in entrambi i casi, sono riuscita a salvare il pennuto malcapitato.. ma soprattutto, fortunatamente Totoro non è caduto di sotto! @_@
Per distrarlo gli ho preso un giochino che sembra proprio piacergli.
video
Si tratta di un fiore (funziona a pile) che permette ad una farfallina, collegata con un filo metallico, di girargli intorno.

Dopo tante fatiche, i miei tesori si stendono al fresco perchè il recente caldo è davvero devastante.


Anche i miei coniglietti stanno soffrendo molto il caldo e passano le giornate spalmati al suolo a dormire.
Qui Rapa ha proprio il volto di un bambino stanco! ^^


mercoledì 12 luglio 2017

La storia di Diva e Pulce

Ho letto il grazioso libro per ragazzi La storia di Diva e Pulce.
In una Parigi dal gusto un po' retrò, vive una piccolissima cagnolina di nome Diva. La sua casa, dalla quale non esce mai, è una vecchia e lussuosa palazzina dove abita insieme a Eva, la sua padroncina e custode del palazzo.
Nella stessa città vive Pulce, un gattone vagabondo che si definisce un flâneur perchè ama girovagare ovunque e osservare con attenzione tutto quello che lo circonda.
Un giorno Pulce vede la piccola Diva nel cortile del palazzo e sembra molto divertito dal suo atteggiamento pauroso. Col tempo però i due diventano amici e imparano tante cose l'uno dell'altra e dei mondi in cui vivono dove ciò che li spaventa non sempre è realmente motivo di ansia.

Questo libro è davvero tanto grazioso per la sua dolcezza ma soprattutto per le sue stupende illustrazioni.
Ideale per qualche momento di tenerezza.
*





Ho letto anche un libricino che mi era stato regalato qualche tempo fa (non esattamente nel mio genere) appartenente alla collana de "Il battello a vapore". Si tratta del titolo Paola non è matta.
Paola è una bambina a cui è appena morto il nonno a cui era affezionatissima. I suoi genitori sono separati e nessuno dei due ha abbastanza tempo da dedicarle. Così la piccola protagonista, per non sentirsi sola, consapevolmente inizia a fantasticare che il nonno sia ancora con lei e che i suoi genitori abbiano tempo da dedicarle anche solo per mangiare o costruire un aeroplano di carta insieme.

Questo testo è stato indicato in copertina per una fascia di età che parte dai 9 anni, ma non credo sia ideale per un pubblico giovane perchè non è granchè coinvolgente (e forse anche piuttosto triste) e non ha nessun particolare insegnamento da offrire a dei bambini/ragazzini... piuttosto dovrebbe essere indicato per un pubblico di genitori con bambini di circa 9 anni perchè possano capire quanto le piccole attenzioni (che non devono essere oggetti materiali ma tempo reale trascorso insieme), o il solo ascoltare i propri figli, possa significare molto per loro.

giovedì 6 luglio 2017

Piccoli rifornimenti creativi

La scorsa settimana sono stata in compagnia di AnnMeri.
Oltre a provare insieme un nuovo locale del mio paese che si chiama Cabò e dove, per la prima volta, abbiamo assaggiato tigelle e gnocchi fritti uscendo dal posto rotolando per il troppo cibo...
....AnnMeri mi ha portato qualche rifornimento di materiali creativi.


Nel mentre ho fatto anche qualche acquisto online:
Fustelle a tema cucina.
Fustella con alfabeto e numeri.
Fustella e timbri della meravigliosa linea Gorjuss.


Ho preso anche un po' di fustelle da Aliexpress che ha sempre più disponibilità di nuovi prodotti creativi.
Ammetto che non sempre le transazioni sono andate perfettamente (qualcosa smarrita, qualcosa non perfettamente funzionante, qualcosa inviata per sbaglio, qualcosa che non aveva nulla a che vedere con la descrizione...) ma tutto sommato sono abbastanza soddisfatta.
Questi in foto sono solo alcuni dei pezzi che ho preso da Aliexpress.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...