mercoledì 31 gennaio 2018

Top Gennaio 2018

Ho cercato di iniziare decentemente il primo mese dell'anno visionando il live action L'Immortale diretto da Takashi Miike.
Manji è un samurai con una grossa taglia sulla testa per aver ucciso il suo corrotto signore e le sue guardie del corpo, fra cui il marito della sua sorellina Machi di cui si occupa perchè divenuta preda della follia dopo l'accaduto.
Durante un'imboscata di circa 100 uomini, Machi viene uccisa e Manji, dopo aver sterminato gli assassini, si lascia morire dato che senza sua sorella, non ha più ragioni per vivere. In quel momento fa la sua comparsa una centenaria donna che non permette a Manji di poter decidere della propria vita o morte e gli dona l'immortalità.
Cinquanta anni dopo, una ragazzina che ha assistito all'omicidio di suo padre, si reca da Manji per assoldarlo come guardia del corpo e vendicatore della sua famiglia. Il protagonista, rivedendo in lei la sorella perduta non riesce a rifiutare.

Non ho mai letto il manga da cui è tratto questo film quindi non posso fare paragoni ma so che racconta le prime vicende narrate nella versione cartacea.
Come ogni live action penso sia sempre un po' troppo concentrato per riuscire a trasmettere realmente quello che potrebbe presentare una storia in più volumi quindi non ho avuto tempo e modo di emozionarmi con i personaggi, ma l'ho ugualmente trovato molto ben fatto (quasi ironico nel perdermi a contare le mani saltate in lotta e, per il protagonista, poi "riattaccate").
Anche se non si è letto il manga, credo sia davvero molto apprezzabile per chi ama le storie di samurai intrecciate al fantasy.
*



Ho visto il cortometraggio giapponese La casa dei piccoli cubi.
Un paesino inizia ad essere lentamente sommerso dal mare e i suoi abitanti si spostano man mano a vivere nei piani superiori della propria casa o l'abbandonano. Un vecchietto continua imperterrito ad abitare nello stesso posto facendosi portare il materiale da costruzione per edificare un nuovo piano superiore quando l'acqua arriva ad allagare il piano dove vive.
Un giorno la sua adorata pipa cade in mare e l'anziano compra una tenuta da sub per recuperarla ripercorrendo i vari livelli della sua casa come fossero le varie tappe della sua vita.

Per quanto breve e disegnato in modo semplice, questo corto è ricco di sentimenti e nostalgia.
Un anziano legato ai suoi ricordi, alle sue foto, alla torre di stanze che ha costruito una sull'altra partendo dalla base della sua abitazione e della vita con sua moglie... un tenerissimo viaggio nel passato e nella gioia di una vita semplice vissuta amandone ogni momento.
*



Ho letto il manga in 3 volumi Mayme Angel.
Mayme Warren è una bambina orfana di padre che vive con sua madre e le sue sorelle coltivando terre in affitto. Il sogno di suo padre infatti, era quello di partire con la sua famiglia verso il west e realizzare lì il sogno di avere una casa e un terreno tutto per loro.
Mayme incontra per caso un ragazzino di nome Johnny che ha dovuto fermarsi a causa di un malore proprio mentre si dirigeva a ovest con suo padre. I due instaurano un forte legame e Mayme si vede già sposa del ragazzo, ma l'incanto finisce quando il padre di Johnny torna a riprenderlo per portarlo con lui nel west.
Passano degli anni e Mayme non dimentica mai quello che era il sogno di suo padre, ora divenuto suo, di poter migrare per raggiungere il suo amato.
Finalmente la madre di Mayme decide che è il momento di lasciare tutto e cercare fortuna a ovest, dove hanno anche dei parenti, cogliendo l'occasione di unirsi a una carovana.
Il viaggio della speranza però sarà molto più difficile e pericoloso di quanto le giovani donne immaginavano.

Questa storia precede di qualche anno la realizzazione del manga Georgie e la giovane Mayme sembra quasi un prototipo di quello che poi saranno le peculiarità fisiche e caratteriali di Georgie. L'ho notato perchè non sono mai stata una grande fan del buonismo e della civetteria innocente e inconsapevole di questo genere di personaggi femminili (e contraddittori) che seducono una serie di ragazzi sul loro cammino mentre inseguono l'amore rude che le conquista e abbandona lasciando promesse illusorie.
A parte questa mia personale considerazione, la storia è molto articolata ed è sempre difficile non apprezzare i manga della Igarashi con il loro tocco magico e romantico da diabete che, per quanto si possa desiderare di prendere a sberle le protagoniste, lasciano incollati alla lettura!
Certamente consigliato a chi viene malsanamente incantato (o a chi le ama con cognizione) dalle opere dell'autrice come succede a me!
Il senso di lettura è da destra verso sinistra.
*




Tutte le immagini che vedete in questo post sono pubblicate a puro scopo illustrativo... ^^'''

26 commenti:

  1. Ciao Nyu! Cosa ne pensi di Georgie? La consigli come lettura? Mi sapresti dire da quanti volumi è composta? Grazie😘❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il manga di Georgie è sicuramente molto bello.. lo è ancora di più per chi guardava l'anime perchè completa la storia e non ha le censure che venivano apportate all'epoca in tv.
      L'edizione più recente è stata pubblicata in 4 volumi da Magic Press. Li puoi trovare tranquillamente su Amazon. ;)

      Elimina
  2. "L'immortale" sembra interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei voluto prendere il manga ma mi sono fatta sfuggire l'occasione.. magari in futuro potrei pensare di recuperarlo.

      Elimina
  3. Quel manga lo conosco, e ti dirò: il genere non mi dispiace, mi riporta ai tempi passati.
    Il cortometraggio sembra davvero carino, anche come stile.
    Del film ne ho sentito parlare su un altro blog, qualche giorno fa, io avevo leggiucchiato il manga.
    In sostanza, un Il Corvo giapponese XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più o meno... vagamente... ahahahaha!

      Elimina
  4. L'ho visto anche io l'immortale e devo dire che non mi è dispiaciuto. Non so come sia il manga sinceramente però un pensierino ce lo farei..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono sempre tanti manga che mi piacerebbe avere ma tra mancanza di spazio, tempo e soldini, devo cercare di rinunciare a qualcosa. :s

      Elimina
  5. Sembra carino "La casa dei piccoli cubi".
    L'Immortale non sei la prima che ne parla in questo mese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'immortale è uscito da poco quindi ne parlano in molti! :p

      La casa dei piccoli cubi è davvero grazioso, dura pochissimo, si trova anche su youtube. ;)

      Elimina
  6. De L'immortale ne ho sentito parlare, e quando potrò sicuramente vedrò, mi interessano sempre questi tipi di film orientali ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I live action sono spesso una incognita perchè non sempre riescono, ma questo è ben fatto!

      Elimina
  7. In questo periodo non riesco a vedere molto, uff: il lavoro mi assorbe e la stanchezza prende il sopravvento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è lo sprint di inizio anno che poi andrà lentamente scemando.. ^^

      Elimina
  8. Mi ispira molto L'immortale lo aggiungerò alla mia lunga watchlist di possibili film da vedere. Mayme Angel l'ho tengo d'occhio da un po', ogni tanto ci vuole qualche bel manga vecchio, non sapevo che fosse stato pubblicato precedentemente a Georgie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I manga di questo tipo hanno un fascino unico perchè sono nostalgici!

      Elimina
  9. Mi piace molto questo cortometraggio "La casa dei piccoli cubi" che forse ho scritto nel mio blog, è emozionante! E non conoscevo il primo film, ma ora mi viene la voglia di vederlo... grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante sia un film breve, La Casa dei Piccoli Cubi racchiude tantissime emozioni!

      Elimina
  10. Il cortometraggio è bellissimo, mentre non conosco il film, a questo punto l'aggiungo alla mia lunghissima lista delle cose da vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che l'hobby dei film e della lettura, io penso di avere l'hobby delle liste! ^^

      Elimina
  11. Mi stavo dimenticando ti ho premiato (non pensare chissà cosa ;)) qui: http://appuntiealtrestorie.blogspot.it/2018/02/curiosita-links-e-altre-storie-le-cose.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, è sempre un gran piacere essere apprezzati! ;)

      Elimina
  12. I piccoli cubi sembra proprio carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è bellissimo, lo trovi su youtube! Guardalo appena hai 10 minuti!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...